Due uomini “affrontarono” un UFO in Venezuela (Video)

Due uomini "affrontarono" un UFO in Venezuela (Video)

Il 29 novembre 1954, due uomini non solo videro un UFO, ma affrontarono anche il suo equipaggio a Petare, un quartiere popolare a Caracas, in Venezuela.

Tra le 2:00 e le 2:30 del mattino , Gustavo Gonzáles, un commerciante dell’Avana, Cuba, a soli 25 anni, ha guidato il suo camion in compagnia del suo assistente, José Ponce.

Entrambi gli uomini si stavano dirigendo verso uno dei tanti mercati all’ingrosso popolari nella zona, con le strade deserte a causa delle prime ore.

Mentre percorrevano Bella Vista Street, notarono che qualcosa stava illuminando l’intera area . Mentre si avvicinavano, si resero conto che un oggetto sferico e metallico di circa 4 metri di diametro impediva loro di passare.

L’ UFO fluttuava a mezzo metro di altezza, senza alcun supporto o elica. González fermò il veicolo ed entrambi i soggetti uscirono per vedere cosa stava succedendo.

Lì, di fronte all’UFO, c’era un essere alto poco più di un metro , coperto da una specie di rigidi capelli scuri. Gli uomini descrissero le loro “mani” come quattro artigli lunghi e affilati.

Non sapeva se la sua testa era completamente rotonda o se avevano un elmo, poiché non potevano vedere orecchie, naso o bocca. Ma videro un paio di occhi grandi , ovali e luminosi che riflettevano la luce dei fari del loro camion.

González fu il primo a muoversi nella direzione della creatura , afferrandolo tra le sue braccia per trasportarlo all’interno del veicolo.

La lotta contro gli alieni

Lo sollevò da terra e notò che era estremamente leggero e non pesava più di 50 chili. Tuttavia, la forza mostrata dall’essere non era in base alle sue dimensioni e al suo peso, perché con una sola spinta faceva cadere entrambi gli uomini .

Quando provarono a rialzarsi sentirono una vibrazione nel suo corpo, oltre alla sensazione di essere entrati in una specie di trance .

Nel tentativo di difendersi, Gonzalez estrasse il coltello da esplorazione che portava sempre con sé e tentò di ferire la creatura nella spalla, ma la lama non penetrò .

Ad un certo punto notarono la presenza di altri due alieni che venivano verso di loro; uno con una specie di torcia che li ha accecati per alcuni minuti.

Nel corso della lotta, José Ponce ha cercato di armarsi di qualsiasi cosa, quindi ha preso pietre che giacevano sul lato della strada. Tuttavia, e vedendo cosa stava facendo l’uomo, uno degli esseri saltò nell’UFO , riapparendo pochi secondi dopo con un’altra creatura simile che teneva una specie di tubo.

Con ciò lanciò un raggio di luce accecante che li immobilizzò e, pochi secondi dopo, gli esseri erano tornati sulla nave .

Ponce si stava già preparando a fuggire in una stazione di polizia e González lo raggiunse, correndo nella direzione opposta.

Il reclamo dell’evento

Manuel Moreno ed E. Domínguez furono gli ufficiali che udirono la denuncia degli uomini. Dopo aver realizzato che nessuno dei due era ubriaco o mentalmente instabile , rimasero scioccati dai dettagli della storia.

González e Ponce furono trattenuti alla stazione fino a quando il proprietario del mercato all’ingrosso li avrebbero chiamati. Quando hanno interrogato l’uomo, ha indicato di conoscerli entrambi e ha anche affermato che erano persone responsabili che arrivavano sempre in tempo.

Gonzáles aveva anche graffi e lividi sul suo corpo, un segno inconfondibile di lotta.

A mezzogiorno, l’ufficio stampa del comando generale delle forze di polizia di Caracas ha riferito che le dichiarazioni di entrambi gli uomini erano state prese.

Il quotidiano El Universal ha anche pubblicato le dichiarazioni del proprietario del mercato, il quale ha nuovamente affermato che gli uomini non erano ubriachi e che erano responsabili.

Alle 3 del pomeriggio, Gonzáles fu portato alla stazione di emergenza di Esquina de Salas, dove furono controllate le sue ferite.

Con sorpresa di tutti, gli uomini non furono i soli testimoni dell’evento; diverse persone hanno segnalato la presenza di una luce accecante sulla strada o strani suoni , come le esplosioni.

È stata inoltre segnalata la presenza di un UFO luminoso che sorvola l’area senza emettere alcun tipo di rumore.

Manuel María Soria, un vicino che vive nei pressi dove è avvenuto l’incidente, ha dichiarato che si stava preparando a partire alle 2:30 del mattino, ma che quando ha visto la luce accecante , ha deciso di tornare.

Il caso arrivò negli Stati Uniti grazie a Lorenzens, che era il direttore del gruppo ufologico APRO, che indagò sull’accaduto. Tuttavia, nel corso degli anni nulla potrebbe essere chiarito. Ci sono solo le testimonianze degli uomini che hanno combattuto contro gli alieni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *