MANI GIGANTI SCOPERTE IN TOMBE DI 3.600 ANNI FA

MANI GIGANTI SCOPERTE IN TOMBE DI 3.600 ANNI FA

La misteriosa scoperta di una serie di tombe in Egitto ha sconvolto gli archeologi. Al suo interno si nascondevano una serie di mani mozzate dalle dimensioni anormali.
L‘antico Egitto continua a sorprendere la gente del posto e gli stranieri in ogni spedizione. Ragione che ci induce a pensare che non sappiamo pressoché nulla di ciò che è realmente accaduto in passato.

La scoperta di una serie di mani giganti mozzate ha sorpreso gli archeologi, non tanto per la scoperta degli arti, ma per le dimensioni degli stessi, alimentando la polemica sull’esistenza di giganti nell’antichità.

Le misteriose Mani giganti mozzate

Nel 2011, un team di esperti guidato dall’archeologo austriaco e professore di egittologia all’Università di Vienna, Manfred Bietak, ha ritrovato diverse ossa risalenti a 3.600 anni fa.

Secondo gli studi, tutto sembra indicare che provengono dalla stessa cerimonia o rituale eseguita. Gli esperti li hanno classificati in quattro diverse fosse situate all’interno di quello che si crede essere il complesso reale degli Hyksos.

Tuttavia, ciò che ha sorpreso i responsabili è stata la dimensione sproporzionata delle mani.

La scoperta di questi arti conferma la teoria formulata a partire dall’arte e dai documenti scritti trovati in precedenza. Questo suggerisce che gli egiziani mantenevano l’usanza di tagliare la mano destra del loro nemico in cambio di ricompense.
Tuttavia, il significato principale di questa pratica era simbolico: togliere al nemico tutta la sua forza. Anche se gli specialisti hanno trovato anche indicazioni che aveva un significato religioso o soprannaturale, dato che veniva fatto in un luogo sacro.

Dieci anni dopo, non sono ancora riusciti a trovare una risposta sull’origine delle mani. A chi appartenevano e perché sono state mutilate? Erano egiziani o Hyksos? Erano una civiltà sconosciuta? I famosi Giganti?

Rituali, invasione e ipotesi
Lo privi eternamente del suo potere”. Il nostro ritrovamento è la prima e unica prova fisica. Ogni fossa rappresenta una cerimonia diversa”.

Sono state trovate due fosse con una mano ciascuna, che sono state scavate davanti alla sala del trono. Vale la pena notare che anche questa zona dell’Egitto fu governata per un certo periodo da una forza esterna. Secondo gli storici, si crede che siano stati i Cananei, quindi potrebbe esserci una connessione con l’invasione.

Tuttavia, ciò che è veramente importante è sapere perché gli arti sono più grandi di altri?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui