Invasione Aliena:Il Giappone sviluppa tattiche di difesa contro gli UFO

Invasione Aliena e tattiche di difesa contro gli UFO

Invasione Aliena:Il Giappone assieme agli USA sviluppano tattiche di difesa contro gli UFO

Tarō Kōno, il ministro della difesa giapponese, avrebbe sviluppato tattiche di difesa contro gli UFO con lo scopo di contrastare un imminente invasione Aliena. Lo stesso Ministro, avrebbe informati il personale militare giapponese su cosa fare in caso di avvistamento UFO che potrebbero costituire una minaccia per la nazione.

Secondo il Japan Times, Kōno ha ordinato alle forze di autodifesa giapponesi di registrare ogni avvistamento di oggetti sconosciuti nello spazio aereo giapponese.

Tuttavia, ciò che ha attirato maggiormente l’attenzione è che questa azione è stata intrapresa poche settimane dopo che il ministro della Difesa giapponese ha parlato con il segretario alla Difesa statunitense Mark Esper.

Giappone e la Difesa per contrastare gli UFO


Proprio come gli Stati Uniti, il Giappone ha ordinato alle forze di autodifesa giapponesi di raccogliere e indagare su eventuali avvistamenti.

In aprile, il ministro della Difesa giapponese ha annunciato che avrebbe iniziato a redigere le linee guida per le indagini sugli avvistamenti di UFO.

Kōno ha parlato di video trapelati di piloti della Marina degli Stati Uniti che inseguivano oggetti nel 2004 e nel 2014.

Ha detto che, sebbene non creda che questi oggetti siano extraterrestri, la sua mente è aperta e si aspetta qualsiasi tipo di risultato dall’indagine statunitense.

All’inizio di agosto, il Pentagono ha annunciato la formazione di un team per indagare sugli UFO nel suo spazio aereo.

Le Forze di autodifesa giapponesi contro gli UFO

Tarō Kōno elaborerà delle linee guida da seguire in caso di avvistamento di UFO.
Le prove indicano che la Marina Militare gestisce questo team dall’Ufficio dell’Intelligence Navale dal 2018. Questo in risposta alla chiusura del programma UFO AATIP del Pentagono nel 2012.

Riunione per discutere di minacce sconosciute
Giuliano Marinkovic, un ricercatore che ha un podcast e un blog sugli UFO, ha scoperto il 4 settembre un comunicato stampa giapponese che conferma che Esper ha parlato con Kōno della questione a Guam.

l’incontro si sarebbe svolto il 29 agosto del 2020 in cui Si afferma che entrambe le nazioni continueranno ad impegnarsi per garantire “l’interoperabilità” e migliorare la difesa aerea degli Stati Uniti e del Giappone.

Allo stesso modo, lavoreranno insieme all’integrazione di intelligence, sorveglianza e ricognizione.

Il rapporto menziona anche il rafforzamento delle “reti sicure e della sicurezza” per proteggere le tecnologie di difesa avanzate.

Non è la prima volta che si tengono incontri di questo tipo tra nazioni diverse, per lo più. Ricordiamoci che Putin e Trump si erano già incontrati qualche anno fa per discutere dello stesso argomento.

Per questo motivo, molti esperti e ufologi sostengono che la Terra potrebbe essere alle porte di una possibile invasione extraterrestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *