Michio Kaku: “Presto vedremo ingorghi sulla Luna”

Michio Kaku: “Presto vedremo ingorghi sulla Luna”

Michio Kaku è un fisico teorico specializzato in teoria dei campi di stringhe che affascina i suoi seguaci con previsioni basate sui passi della scienza attuale.
Alcune delle sue tesi sono così impressionanti che si deve rivedere il suo curriculum per non pensare di trovarsi di fronte a un lanciatore di carte che legge la fortuna su una televisione locale nelle prime ore del mattino. Ammiratore di Isaac Asimov e bravo giocatore di scacchi, quest’uomo ha portato la scienza popolare a privilegiare il tempo televisivo e le liste dei libri più venduti.

La carriera di Michio Kaku sembra un film TV dedicato al sogno americano. La sceneggiatura è affascinante: un umile adolescente di famiglia che, anche al liceo, costruisce un collettore di particelle atomiche nel garage dei suoi genitori di oltre 200 chili in grado di creare un campo magnetico 20.000 volte più potente di quello di una persona. Il suo obiettivo è generare un raggio di raggi gamma con potenza sufficiente per creare antimateria.

Michio Kaku: “Presto vedremo ingorghi sulla Luna”

Con un tale progetto scolastico, Michio Kaku si presenta alla fiera della scienza di Albuquerque, nel New Mexico, e lascia senza parole Edward Teller, padre della bomba all’idrogeno. Una lettera di raccomandazione di questo scienziato consente a Kaku di ottenere una borsa di studio presso l’Università di Harvard nel 1968. È così che è iniziato tutto.

Kaku, che ora indossa i suoi capelli bianchi come una costellazione dell’oroscopo, parlerà presto del futuro dell’umanità a Barcellona, ​​al The Ufology World Congress , un evento da non perdere, per maggiori informazioni puoi CLICCARE qui.

Alla domanda sul futuro della nostra razza, risponde: “Il nostro futuro dipende dall’esplorazione dello spazio. I dinosauri non avevano un programma spaziale, quindi non sono qui oggi. Lo facciamo. Pensa che il 99,9% delle specie che sono salite sulla Terra da quando è stata formata si sono estinte. “

“L’estinzione è normale in natura. Se siamo l’eccezione è perché abbiamo il cervello. Questo è il motivo per cui ritengo inevitabile che, ad un certo punto, dovremo affrontare una crisi di sopravvivenza che potrebbe essere climatica, derivata da una guerra nucleare o causata da una pandemia. “

“Abbiamo bisogno di una polizza assicurativa e lo spazio è la nostra salvezza. Stiamo iniziando una seconda era d’oro del viaggio nello spazio. Il primo è stato sviluppato con il programma Apollo, il cui budget nel 1966 era equivalente al 5% del PIL degli Stati Uniti, una cifra che oggi non è ipotizzabile. “

Loading...

“Ma in questi anni i costi sono crollati e ci sono aziende private e paesi che non sono superpoteri che investono in programmi spaziali. In questa nuova era sono i miliardari della Silicon Valley che pagheranno il conto ”.

“Molti dei loro investitori hanno una visione ed è per questo che spendono così tanto denaro. Ad esempio, Elon Musk sognava viaggi interplanetari sin da bambino. Da parte sua, Jeff Bezos, l’uomo più ricco del mondo, vuole che la Terra sia un giardino, affinché l’industria pesante esca dall’atmosfera. ”

“Negli anni ’60 ne avevamo uno: vincere i russi. E ci riusciamo. Poi tutto è andato in pezzi. La NASA non sapeva dove andare, mancava di incentivi. Ora ci sono nuovi soldi e nuove idee. Presto andare sulla luna non sarà raro e ci saranno ingorghi a causa del trasporto privato. “

“Musk afferma che i robot finiranno per rimpiazzarci mentre Zuckerberg crede che ci porteranno prosperità. Ritengo che il suo uso andrà a beneficio dell’economia ma che non è necessario essere ingenui, ad un certo punto possono diventare autosufficienti. Ho intervistato i migliori ingegneri di robot al mondo e riconoscono che ora i prototipi hanno un’intelligenza di base. Ma questo cambierà rapidamente. Si evolveranno. “

“Presto avranno l’intelligenza di un topo, poi quella di un cane … Quando arriveranno alla scimmia dovremo preoccuparci, sarà pericoloso perché le scimmie sono consapevoli che non sono umani.”



loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...